Avvocati Part Time

  • Aumenta dimensione caratteri
  • Dimensione caratteri predefinita
  • Diminuisci dimensione caratteri

Quando una modifica del sistema pensionistico non è eccessiva né discriminatoria?

E-mail Stampa PDF
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

La Corte europea dei diritti dell'uomo, con decisione del 24/6/14, ha dichiarato inammissibili i ricorsi Markovics contro Ungheria (77575/11), Beres contro Ungheria (19828/13) e Augustin contro Ungheria (19829/13).

La decisione della Corte di Strasburgo è fondata sulla considerazione che la legge di ristrutturazione  delle pensioni dei militari in Ungheria non sia né eccessiva né discriminatoria

Ebbene, le modifiche peggiorative dei sistemi pensionistici introdotte in Italia (anche con leggi, e non con semplici delibere di "comitati di delegati", come è successo per le pensioni degli avvocati) che non rispettino i criteri che secondo la Corte di Strasburgo le pongono al riparo da censure di sproporzione e di discriminazione, potranno essere utilmente censurate innanzi ai giudici italiani invocando l'incostituzionalità delle relative leggi per violazione dell'art. 117, comma 1, della Costituzione.

... e ricorda, per sapere tutto sulla negoziazione assistita da avvocati segui www.negoziazione-assistita.it , il sito che vuol fornire (gratuitamente) a tutti gli avvocati gli strumenti per interpretare al meglio il nuovo ruolo dell'avvocato al tempo della "degiurisdizionalizzazione". E ancora, per far meglio valere il tuo diritto al libero lavoro intellettuale, aderisci e invita altri ad aderire al social network www.concorrenzaeavvocatura.ning.com e aderisci al gruppo aperto "concorrenzaeavvocatura" su facebook (contano già centinaia di adesioni). Unisciti ai tanti che rivendicano una vera libertà di lavoro intellettuale per gli outsiders e, finalmente, il superamento del corporativismo nelle professioni !...

 

Pubblicità


Annunci

E' sempre sciocco dar consigli: ma dare buoni consigli è fatale (O. Wilde)