Responsabile lo Stato membro se direttiva UE è mal trasposta da privato "emanazione dello Stato"

Lunedì 17 Luglio 2017 16:54 avv. Maurizio Perelli Diritto del pubblico impiego - Ruolo a esaurimento
Stampa
Valutazione attuale: / 0
ScarsoOttimo 

L'Avvocato generale della CGUE Eleanor Sharpston , nelle sue conclusioni in causa C-413/15 (Farrel) depositate il 22/6/2017, chiarisce quando uno Stato membro è responsabile per cattiva trasposizione di direttiva imputabile a ente privato. Si sofferma sulla definizione di "emanazione dello Stato" ai fini della determinazione della responsabilità dello Stato membro per aver omesso di trasporre una direttiva in maniera adeguata.

LEGGI QUI LE CONCLUSIONI DELL'AVVOCATO GENERALE.

Ultimo aggiornamento Martedì 18 Luglio 2017 16:54